Spot contro l’abbandono a favore dell’adozione nei canili


" Ora che non ci sei più" Spot contro l’abbandono a favore dell’adozione nei canili

ricordiamoci che fra due settimane è Natale..

Spot contro l’abbandono
a favore dell’adozione nei canili
TESTO E VOCE DI
MAURIZIO ELFO TALAMO

Credit photo 
© A N I Z I T 
& PIXABAY

Dedicato a Rocco e Priamo, due anime che ci hanno donato il loro tempo.

L’associazione BellaVista promuove per l’anno 2019 la campagna contro l’abbandono a favore dell’adozione nei canili.
In collaborazione con Maurizio Elfo Talamo Rapper e Tiziana Marongiu ” ANAIZIT ” .
Maurizio Elfo Talamo ” Rapper” ha dedicato il pezzo ” Ora che non ci sei più” al suo cane Priamo, compagno di vita , un pitbull sottratto alla barbarie dei combattimenti – e scomparso da pochi mesi – lasciando Maurizio con una ferita aperta sul cuore, che lui ha voluto esorcizzare per lenire il dolore, dedicandogli questo struggente pezzo di cui la versione integrale andrà a far parte di un album in uscita a breve.
Tiziana “ANAIZIT” Marongiu fotografa per passione, e proprietaria di Rocco compagno di vita scomparso da pochi mesi – adottato al canile 14 anni fa – attraverso l’associazione Culturale BellaVista cerca di sensibilizzare le persone sull’aberrante pratica “dell’abbandono” che vede coinvolti nell’abbandono ogni anno in Italia una media di 80.000 gatti e 50.000 cani, più dell’80% dei quali rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti. Le punte massime di animali abbandonati si registrano nel periodo estivo (25-30%) e non solo, quando la partenza per le vacanze, o altre motivazioni , pongono il problema della fastidiosa presenza del quattrozampe. 
A volte si cede all’entusiasmo di un momento, oppure si decide di fare un dono speciale per il compleanno o una festività, ed ecco arrivare in casa un animale. Presto, però, ci si rende conto che oltre a dare tantissimo, quel piccolo essere chiede attenzioni, cure, tempo.
Allora può accadere che, con la stessa facilità con cui è stato accolto, il cane o il gatto venga messo alla porta e abbandonato.

Riflettiamo prima di farlo, riflettiamo bene, pensiamo solo per un attimo che loro a volte donano la loro vita per la nostra.

Si ringrazia per la disponibilità il Canile di Budrio (Bologna) e la responsabile Mara Salsini alle riprese fotografiche.